Print this page
Venerdì, 21 Agosto 2020 09:04

I grandi numeri del weekend ferragostano alle Grazie

icona fiera 2016Va in archivio un weekend ferragostano insolito per il borgo di Grazie, abituato a risvegliarsi per quattro giorni l'anno nel segno della tradizionale Fiera, dell'incontro e del concorso tra i madonnari, della spiritualità delle celebrazioni e dell'immancabile assaggio delle peculiarità gastronomiche del luogo, tra le quali spopola il maxipanino col cotechino. Tutto questo nelle ultime ore è stato vissuto solo parzialmente, se non rinviato a tempi più felici, quando le certezze sulla tutela della salute pubblica potranno consentire una nuova edizione dell'Antichissima Fiera delle Grazie.

Ha funzionato il progetto di controllo e gestione delle presenze nel borgo nella giornata di sabato, festività dell'Assunta, con le vie d'accesso transennate e presidiate da forze dell'ordine e volontari, mentre la riva del Mincio era sorvegliata dalle imbarcazioni della guardia di finanza e della protezione civile. Con gli accessi garantiti solo su prenotazione, dalle 5.30 alle 22, per Ferragosto sono entrate a Grazie 2.574 persone, a fronte delle 2.891 prenotazioni effettuate sulla piattaforma digitale legrazie.laspesadame.it

«C'è stato grande senso di responsabilità da parte di tutti - è il parere del sindaco di Curtatone Carlo Bottani -, affidarci ad una piattaforma digitale per gestire ingressi e uscite da Grazie è stata indubbiamente un'ottima idea. Questo ha permesso di avere il tutto esaurito alle celebrazioni religiose, nel pieno rispetto del distanziamento sociale. Coloro che si sono presentati all'ingresso dei varchi senza aver effettuato la prenotazione online sono stati invitati a ritornare nei prossimi giorni».

Se le messe hanno fatto il pieno - quella delle 8.30, officiata dal vescovo monsignor Marco Busca - è stata trasmessa in diretta su Tv2000, anche le escursioni sui battelli dei Barcaioli del Mincio hanno riscosso un grande successo mentre i ristoranti hanno registrato numeri inferiori rispetto al passato.

Apprezzamenti anche per la maratona multimediale, visibile sulla pagina Facebook Antichissima Fiera delle Grazie e che ha richiamato ospiti prestigiosi, in collegamento da tutto il mondo.

Le iniziative social hanno totalizzato in una settimana circa 240mila visualizzazioni.

Alcuni artisti non hanno saputo resistere al richiamo delle immagini sacre da riprodurre coi gessetti: Federico Pilan (vincitore del concorso dei madonnari di Grazie nel 2017 e nel 2019) e la moglie Michela Bogoni (medaglia d'oro nel 2015 e nel 2018) hanno realizzato uno spettacolare dipinto nel cortile della loro casa, a Monteforte d'Alpone, nel Veronese, aprendo al pubblico le porte del proprio giardino per condividere le emozioni dell'arte.