testata curtatone2018

 

Piazza Corte Spagnola 3, Montanara di Curtatone
46010 Curtatone - Mantova

P.IVA 00427640206
Fax 0376 358169 PEC: comune.curtatone@legalmail.it

youtubefacebookinstagram

Martedì, 26 Gennaio 2021 13:43

Incentivi sulla rigenerazione urbana

Facilitare e rendere più convenienti gli interventi di rigenerazione urbana e di recupero edilizio degli edifici esistenti.

E’ l’obiettivo della delibera n. 54/2020 (scaricabile sotto), approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale, con la quale si dà avvio alle procedure previste dalla Legge regionale 18/2019 che individua misure di incentivazione come riduzione di oneri o bonus volumetrici, così da rendere più convenienti i progetti di rigenerazione urbana e di recupero del patrimonio edilizio.

Tra gli incentivi previsti, riduzione del costo di costruzione, la possibilità di incrementi dell'indice edificatorio del 20% su tutti gli edifici esistenti all'interno del tessuto urbano consolidato, la possibilità di aumento delle altezze fino al 20% a fronte di tutta una serie di prescrizioni che comporteranno, in sostanza, il miglioramento delle condizioni degli edifici innanzitutto dal punto di vista energetico e della sicurezza.

Dalla possibilità derogatoria sulle altezze è escluso solo il nucleo storico di Grazie in quanto, facendo parte dei Borghi più belli d’Italia, è sottoposto a tutela paesaggistica.

Il sindaco Carlo Bottani e l’assessore all’urbanistica Cinzia Cicola sottolineano come questo sia un primissimo step previsto dalla normativa.
“ Siamo soddisfatti del lavoro svolto dall'Ufficio urbanistica del Comune insieme all’architetto Gerardo Ghioni, consulente di Regione Lombardia per la redazione della Legge regionale 18/19 sulla rigenerazione urbana. Favorire il recupero edilizio rivolto all'efficientamento energetico e il miglioramento del contesto urbano del territorio è un obiettivo importante, anche se prevede un potenziale minor introito di oneri comunali. Con la deliberazione del Consiglio, si è cercato di garantire comunque un minimo di incassi comunali, al fine di non penalizzare le opere pubbliche” dichiarano Bottani e Cicola.

“L'approvazione dei suddetti incentivi, nel caso di partecipazione a bandi regionali a fondo perduto per opere pubbliche, potrà dare al Comune maggiori premialità in conseguenza ai minori incassi dei contributi di costruzione e questo è un obiettivo importante per l'Amministrazione intenzionata a partecipare ai diversi bandi regionali” continuano sindaco e assessore.

I prossimi step previsti dalla normativa sulla rigenerazione verranno messi in atto dall'Amministrazione comunale entro la primavera 2021, con l'individuazione delle aree e degli edifici con criticità da sottoporre a rigenerazione. L'architetto Ghioni terrà un corso on-line per i professionisti e i tecnici comunali sui temi della rigenerazione urbana e territoriale.Si ritiene opportuno infatti, relativamente a questa nuova normativa regionale e alle diverse tematiche collegate, una specifica formazione e informazione, così da favorire i procedimenti previsti.

Scarica (sotto) la delibera di Consiglio comunale che riguarda gli incentivi.